Relais Santa Cristina
Language:
 italiano english
  • Camera doppia standard

    Offre un bagno privato e una TV satellitare.

    Servizi in camera: scrivania, riscaldamento, ingresso indipendente, doccia, asciugacapelli, prodotti da bagno in omaggio, servizi igienici, bagno privato, vasca o doccia, bidet, telefono, canali satellitari, canali via cavo, minibar

    Superficie camera: 13 m²

    Tipologia letti: 1 letto/i matrimoniale/i

    prenota ora

    Gallery
  • CHI SIAMO

    La tua vacanza nel cuore del Chianti Classico

    Al Relais Santa Cristina, immerso nell'atmosfera magica dei vigneti del Chianti Classico, a circa 1,5 km da Radda in Chianti, l'atmosfera, la pace, la serenità, la sensazione che il tempo si sia fermato, fanno di un soggiorno un'esperienza che rimane nel cuore.

    Immerse nel calore dell'ambiente familiare toscano le 23 camere doppie e triple sono arredate con cura in stile tipico toscano, con travi in legno, mattoni e pietre a vista. Sono dotate inoltre di aria condizionata, tv, telefono, frigo bar, bagni privati con vasche, docce e asciugacapelli.

    Presso il ristorante “L’Antica Pergola”, situato all’interno del Relais, potrete gustare il meglio della cucina tipica Toscana e farvi conquistare dai grandi vini di questa terra.

    Potrete rilassarvi sulla terrazza panoramica, ai bordi della piscina che domina sui vigneti ed uliveti circostanti, abbronzarvi sul lettino nell'area solarium, oppure partecipare ad una delle tante escursioni alla scoperta del Chianti e della Toscana, che il nostro staff sarà felice di proporvi.

    L'intera struttura è dotata di connessione Wi-Fi.

    In più pacchetti e offerte speciali durante tutta la stagione.

    Relais Santa Cristina, un’oasi di pace nel cuore del Chianti

    Gallery
  • La Storia

    Relais Santa Cristina e Villa Miranda, 160 anni di Storia

    Ai piedi del poggio di Radda, laddove il crinale delle colline che si dipartono dalla dorsale principale dei monti del Chianti si apre a formare un pianoro, si usava tenere il "mercatale" dell'antico capoluogo chiantigiano.
    Più che l'andamento pianeggiante del terreno, dovette influire sulla scelta del luogo il fatto che esso si trovava sul punto di confluenza di più vie.
    ​In corrispondenza del mercatale ben presto dovette formarsi un piccolo abitato, "Villa a Radda", villaggetto documentato almeno dal XIII secolo, la sua chiesa, dedicata a Santa Cristina, essendo ricordata a partire dal 1276.​
    Villa a Radda da sempre dovette caratterizzarsi per offrire ricettività ed assistenza ai mercanti e viaggiatori. Risale al medioevo l'esistenza in questi luoghi di un esercizio di "oste" "bettoliere" e "albergatore".​

    Risale al 1842, con l'apertura della "Strada maestra del Chianti" ed il conseguente aumento di transito di uomini e merci, la nascita nella località di un esercizio alberghiero di prim'ordine: la "Locanda la Villa", della famiglia Minucci.​

    La "locanda" aveva per l'epoca una notevole capacità ricettiva ed offriva servizio di ristorazione, bottega in cui si poteva trovare dai prodotti alimentari al tabacco, al carbone e "stazione di posta" per il cambio dei cavalli.
    ​In quel periodo si narra che usasse la locanda anche il "Barone di ferro", Bettino Ricasoli.

    ​Dal 1842, di padre in figlio per sei generazioni, la famiglia Minucci ha proseguito senza soluzioni di continuità a gestire l'antica "Locanda della Villa", oggi "Villa Miranda" dal nome della signora Miranda Minucci che gestisce la struttura insieme alla figlia Alessandra.

    ​Dopo 150 anni, più che l'aspetto, rimasto all'esterno sostanzialmente immutato, sono cambiati i servizi offerti. Dove erano le stalle ora ci sono le sale di un ristorante in stile rustico, mentre al piano superiore sono rimaste le camere. Si è conservato il piccolo negozio, ora divenuto una vera e propria "boutique" enogastronomica con una fornitissima enotaca con ben 792 tipi di vino, con i migliori "Chianti" di più annate, oltre ai più famosi vini italiani e francesi.​Negli anni '90, grazie all'acquisizione e la ristrutturazione di un'antica fattoria poco distante da Villa Miranda, è nato il Relais Santa Cristina, con tutti i comfort richiesti dalla clientela dei giorni nostri.

    Hanno scritto del Ristorante Luigi veronelli, Ugo Tognazzi, Vittorio Gasmann, Stefania Sandrelli, Paolo Villaggio, Robert De Niro, Nino Manfredi, solo per citare alcuni dei grandi personaggi che sono stati deliziati dalla genuina atmosfera che si respira tra queste mura.

    Gallery
  • Camera doppia comfort

    Spaziosa camera con aria condizionata...

    Servizi in camera: scrivania, riscaldamento, ingresso indipendente, doccia, asciugacapelli, prodotti da bagno in omaggio, servizi igienici, bagno privato, vasca o doccia, bidet, telefono, canali satellitari, canali via cavo, TV a schermo piatto, minibar

    Superficie camera: 20 m²

    Tipologia letti: 1 letto/i matrimoniale/i

    prenota ora

    Gallery
  • Colline del Chianti

    a cavallo fra le province di Firenze, Siena e Arezzo

    Le Colline del Chianti (note anche come Monti del Chianti) sono una breve catena montuosa (circa 20 km) a cavallo fra le province di Firenze, Siena e Arezzo che segnano il confine orientale della regione del Chianti con il Valdarno e la val di Chiana. La vetta più alta è quella di Monte San Michele (893 metri s.l.m.) nel comune di Greve in Chianti in provincia di Firenze.

    Il rimanente territorio risulta invece prevalentemente collinare e i comuni presenti in questa area costituiscono parte della zona di produzione del Chianti Classico, vino rosso DOCG.​

    Radda in Chianti​Il territorio comunale di Radda in Chianti si estende per 80,56 chilometri quadrati ed è posto sulle colline che occupano il tratto iniziale della valli dell'Arbia e della Pesa.​L'area intorno al capoluogo risulta abitata fin dal 2000 a.C., come dimostra l'area archeologica di Poggio la Croce dove sono emersi i resti di un antico villaggio e dove, nel corso degli scavi effettuati nell'ultimo decennio, sono stati riportati alla luce molti reperti.​

    Amministrativamente Radda era il capoluogo della Lega del Chianti, comprendente i terzieri di Radda, Gaiole e Castellina. Dalla fine del XIII secolo divenne sede di un podestà nominato dai fiorentini e nello statuto comunale del 1415 Radda venne confermata quale capoluogo della Lega. Tra i podestà di Radda è da segnalare Francesco Ferrucci.​

    Nel XVII secolo, terminati ormai i conflitti i castelli si trasformarono in ville signorili nelle quali i proprietari si dedicavano alla produzione di vino.​L'abitato di Radda si presenta racchiuso all'interno della cerchia muraria in parte conservata.

    Il centro storico ha un impianto urbanistico costituito da un asse viario principale, sul quale si apre la piazzetta sulla quel prospettano sia il Palazzo del Podestà, dove è possibile celebrare matrimoni civili sotto l'antico porticato​Il palazzo venne costruito nel Quattrocento e fu quasi completamente distrutto nel 1478 durante la seconda guerra aragonese.

    Al primitivo edificio è da ascrivere il porticato che appartiene ai modi dell'architettura minore fiorentina dei primi del XV secolo. Alla ricostruzione post 1478 appartengono le finestre del primo piano.

    L'edificio venne ampliato nel XVIII secolo quando venne realizzato il secondo piano e le carceri. In questo palazzo per quattro secoli ha avuto sede il Capitano della Lega del Chianti. Sulla facciata esterna principale sono murati numerosi stemmi dei vari podestà che si sono avvicendati nel corso del tempo; gli stemmi sono 51 e di questi 3 risalgono al XV secolo, XXV al XVI secolo, 16 al XVII e VII al XVIII secolo.

    Sotto al loggiato è conservato lo stemma di Francesco Ferrucci podestà nel 1527 e un affresco di scuola fiorentina risalente al Cinquecento.​Pieve di Santa Maria NovellaIl semplice prospetto intonacato è diviso in tre parti e concluso da cornici orizzontali. La zona posteriore presenta l'abside centrale rimontata nel XIX secolo e le due laterali edificate ex novo. L'interno, coperto con volte a vela affrescate nell'Ottocento, è diviso in tre navate, divise da archi in successione, poggianti su pilastri rettangolari, alternati a colonne e a pilastri compositi.

    ​Commenda di Sant'Eufrosino a VolpaiaSi trova a Volpaia una frazione di Radda in Chianti. L'origine della Commenda si deve a ser Pietro di ser Lorenzo della Volpaia che nel 1443 volle che una cappella venisse annessa a un ospedale gerosolimitano già esistente.

    ​Pieve di San Giusto in SalcioL'edificio è citato più volte nella carte dell'abbazia di Coltibuono risalenti all'XI secolo. In seguito viene citata in una bolla di Pasquale II indirizzata al vescovo Giovanni da Fiesole e datata11 marzo 1103 con la quale questa pieve venne confermata al vescovo la pertinenza.

    ​La chiesa ebbe un patrimonio ricco tanto che spesso venne data in commenda ad importanti personaggi quali un arcivescovo di Pisa e a vari canonici delle famiglie dei Buondelmonti e degli Alamanni.

    Gallery
  • Camera doppia superior

    Le 23 camere doppie e triple sono...

    Offre un bagno privato e una TV satellitare.

    Servizi in camera: scrivania, riscaldamento, ingresso indipendente, doccia, asciugacapelli, prodotti da bagno in omaggio, servizi igienici, bagno privato, vasca o doccia, bidet, telefono, canali satellitari, canali via cavo, minibar

    Superficie camera: 17 m²

    Tipologia letti: 1 letto/i matrimoniale/i

    prenota ora

  • Camere

    Le 23 camere doppie e triple sono...

    Le 23 camere doppie e triple sono arredate con cura in stile tipico toscano, con travi in legno , mattoni e pietre a vista. Sono dotate inoltre di aria condizionata, tv, telefono, frigo bar, bagni privati con vasche, docce e asciugacapelli.

    L'intera struttura è dotata di connessione Wi-Fi.

    Inclusa nel prezzo è la prima colazione a buffet, che potrete gustare all’aperto sulla terrazza panoramica, per iniziare al meglio la giornata.

    E per chi vuole il massimo del relax, possibilità di trattamento di mezza pensione presso il ristorante del Relais Santa Cristina, con menù giornalieri

  • Junior suite

    Sistemazione molto spaziosa...

    Sistemazione molto spaziosa comprensiva di area soggiorno e camino.

    Servizi in camera: vista , telefono, canali satellitari, canali via cavo, TV a schermo piatto, cassaforte, aria condizionata, vasca idromassaggio, scrivania, zona soggiorno, riscaldamento, camino, divano, doccia, vasca, asciugacapelli, vasca da bagno con idromassaggio, prodotti da bagno in omaggio, servizi igienici, bagno privato, vasca o doccia, bidet, minibar

    Superficie camera: 35 m²

    Tipologia letti: 1 letto/i matrimoniale/i

    prenota ora

    Gallery
  • Matrimoni

    Un ricordo indelebile negli sposi e negli invitati...

    Sposarsi in Chianti lascerà un ricordo indelebile negli sposi e negli invitati.
    Al Relais Santa Cristina la magia dei profumi, del panorama, della storia che si respira tra queste secolari mura, renderanno il Vostro sì ancora più unico e speciale.
    Ogni aspetto organizzativo sarà supportato con la massima attenzione e professionalità, affinché sia tutto perfetto, compresa, su richiesta, la consulenza di un wedding planner qualificato, per offrirvi un giorno speciale senza preoccupazioni.
    Le numerose pievi romaniche nei dintorni, il caratteristico comune di Radda in Chianti e gli spazi stessi del Relais Santa Cristina saranno la cornice ideale per la Vostra cerimonia.
    Potrete quindi scegliere tra le varie proposte di menù, o crearne una vostra per soddisfare i vostri desideri. Potrete incantare gli invitati con un elegante cocktail a bordo piscina al tramonto per poi proseguire con i piatti della migliore tradizione toscana ttra le accoglienti mura del nostro ristorante.
    Contatta il nostro wedding planner di fiducia per una consulenza cliccando sul link di seguito.

    Gallery
  • Tariffe

    Le tariffe si intendono per...

    Tariffe 2013
    Prezzo
    Camera doppia standard85,00 euro
    Camera doppia superior
    95,00 euro


    Junior suite125,00 euro

    Le tariffe si intendono per camera per notte per due persone, prima colazione a buffet inclusa.

    3° letto aggiunto 30 euro a notte
    Bambini gratis fino a 5 anni
    Supplementi: Trattamento di mezza pensione

    prenota ora

    Gallery
  • Dintorni

    SIENA
    Nata su tre colli, fu abitata in epoca preistorica e protostorica e poi dagli etruschi, ai quali Siena deve probabilmente il nome. Nel 90 a.C.divenne cittadina romana. Solo nell’Alto Medioevo divenne centro urbano di rilievo. Dalla prima metà del XII secolo in poi Siena prospera e diventa un importante centro commerciale. Dopo la peste del 1348, cominciò la lenta decadenza della Repubblica senese, che raggiunse l'epilogo nel 1555, anno in cui la città dovette arrendersi alla supremazia fiorentina. Il 2 luglio e il 16 agosto a Siena, in Piazza del Campo, si svolge il tradizionale Palio, una corsa di cavalli tra le diverse contrade che monopolizza l'attenzione della città per diversi giorni. Tra i monumenti di rilevante interesse c’è il Palazzo Pubblico con la Torre del Mangia che si erge nella famosa Piazza del Campo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta che è il Duomo di Siena, il Battistero dedicato a San Giovanni Battista, la Basilica dell'Osservanza dedicata a San Bernardino, la Basilica di Santa Maria dei Servi, la Basilica di San Domenico, la Chiesa di San Francesco con l’Oratorio di S.Bernardino, la Chiesa di Santo Spirito, il Santuario della casa di Santa Caterina.

    SAN GIMIGNANO
    Da qualunque luogo si arrivi, San Gimignano svetta sulla collina, alta 334 metri, con le sue numerose torri. Ancor oggi se ne contano tredici. Si dice che nel Trecento ve ne fossero settantadue. Dalla costellazione di villaggi rurali di piccole proporzioni del periodo etrusco e poi di quello romano, si passò, verso la fine dell'Alto Medioevo, nel X secolo, alla formazione del nucleo più antico dell'attuale centro storico. Monumenti di particolare interesse sono il Duomo o Chiesa Collegiata, consacrata nel 1148, arricchita da pregevoli affreschi di scuola senese, il Palazzo Comunale e la Chiesa di Sant’Agostino.

    MONTEPULCIANO
    Montepulciano è costruita lungo una stretta cresta di calcare, ad un'altezza dal livello del mare di 605 metri. Il paese è circondato da una cinta muraria e da fortificazioni progettate da Antonio da Sangallo il Vecchio nel 1500 per ordine di Cosimo I. Montepulciano è conosciuto principalmente per l'imponenza dei suoi palazzi rinascimentali, per l'elegante bellezza delle sue chiese e per il "Vino Nobile", uno dei vini toscani più apprezzati a livello internazionale. Monumenti di particolare interesse sono il Duomo eretto tra il1582 e il 1630.All’interno opere di Taddeo di Bartolo, e la Chiesa di San Biagio isolata in mezzo alla campagna: l'edificio, summa degli studi rinascimentali sulla pianta a croce greca applicata agli edifici di culto cattolici, fu realizzata da Antonio da Sangallo il Vecchio.

    PIENZA
    Pienza è un esempio raro di urbanistica rinascimentale portata a compimento. Fu voluta dal Papa senese Pio II Piccolomini. Definita di volta in volta la 'città ideale', la 'città utopia', essa rappresenta oggi concretamente una delle modalità costruttive attraverso le quali in età rinascimentale si cercò di realizzare un modello di vita e di governo 'ideale' sulla terra, elaborando un'idea di città che fosse in grado di dare risposte concrete al desiderio di convivenza civile pacifica e operosa degli uomini. Gran parte del rilevante patrimonio artistico di Pienza si trova concentrato nella piazza dedicata al pontefice che tanto ha dato al centro, circondata dai quattro edifici più importanti: isolata e ben visibile è subito la rinascimentale Cattedrale con di fronte il palazzo comunale e accanto Palazzo Borgia e Palazzo Piccolomini.

    BAGNO VIGNONI
    Caratteristica di Bagno Vignoni, che sorge a 5 km da S.Quirico d’Orcia, oltre alle sue acque termali, è la sua struttura, rimasta inalterata nel tempo. La vasca delle acque termali, che sgorgano a 52°, è infatti al centro della piazza, chiusa su tre lati da una cinta di mura alta circa un metro e mezzo. Intorno alcuni edifici, realizzati da Bernardo Rossellino in onore di Pio II, ed il loggiato dove sostò Santa Caterina da Siena.

    MONTE OLIVETO MAGGIORE
    L'Abbazia benedettina di Monte Oliveto Maggiore è sita tra Buonconvento ed Asciano e si colloca centralmente a quel territorio detto delle Crete Senesi; fu fondata da Giovanni Tolomei, (1313) il beato Bernardo che qui si ritirò a vita di preghiera. L'Abbazia, dall'aspetto decisamente monumentale e dalle dimensioni considerevoli,sorge su un’altura ed è immersa in un verde che dona una profonda sensazione di pace. Al suo interno di notevole interesse è il chiostro grande completamente affrescato da Luca Signorelli con le "Storie di San Benedetto", e dal Sodoma. Nella chiesa di impianto quattrocentesco, rifatta nel ‘700 in forme barocche, troviamo un magnifico coro ligneo.

    ASCIANO
    Paese di origini etrusche e romane, venne cinto dai senesi da mura nel 1351. Conserva ancora l’aspetto medievale nonostante gli interventi urbanistici del periodo fascista e del secondo dopoguerra. Importante la Collegiata di S.Agata ed il Museo di Arte Sacra che espone opere di pittori di scuola senese del XIV e XV sec.

    MONTALCINO
    Sorge su un colle a 567 mt. Coperto di oliveti e dai celebri vigneti del Brunello. Il paese abitato già in epoca etrusca e romana, fu possesso dell’Abbazia di S.Antimo, fu poi Comune ed entrò nella sfera della influenza senese. Importante è la Rocca costruita nel 1361, come testimonianza di architettura militare.

    ABBAZIA DI S.ANTIMO
    Nelle vicinanze di Montalcino troviamo l’Abbazia di S.Antimo fondata secondo la leggenda da Carlo Magno. I monaci benedettini costruirono la chiesa attuale nel 1118. Di stile romanico con influenze francesi e lombarde è in travertino e onice e costituisce uno dei più interessanti esempi di architettura monastica romanica.

    Gallery
  • Mappa
    Dove Siamo

    Il Relais Santa Cristina...

    Il Relais Santa Cristina si trova a 28 km da Siena e 38 da Firenze. La sua ubicazione strategica, lo rende un ideale punto di partenza per escursioni e visite di tutte le più famose città d'arte e caratteristici villaggi toscani.

    Coordinate GPS
    43.489195873161 N, 11.396105289459229 E

    Da Nord:
    Autostrada A1, uscita Firenze Impruneta, proseguire per Siena sul raccordo autostradale Firenze-Siena. Prendere l'uscita San Donato mantenere la sinistra al bivio, seguire le indicazioni per San Donato/La Piazza/Lucarelli/Radda in Chianti. A Radda in Chianti si trova sulla S.S. 429 dopo il distributore di benzina Agip.

    Da Sud:
    Autostrada A1, uscita Valdarno, attraversare il paese di Montevarchi e proseguire per Radda in Chianti sulla S.S. 408 fino al bivio per Badia a Coltibuono, proseguire per la S.S. 429 fino a La Villa di Radda in Chianti.

    Principali Distanze:
    Siena: 28 Km
    Firenze: 38 Km
    San Gimignano: 44 km
    Monteriggioni: 28 km
    Volterra: 61 km
    Arezzo: 51 km
    Pisa: 111 Km
    Roma: 248 Km
    Milano: 350 Km
    A1 Uscita Valdarno: 18 Km
    Gaiole in Chianti: 11 Km
    Castellina in Chianti: 11 Km

  • Contatti

    Relais Santa Cristina

    Strada Provinciale 429 - Fraz. Villa - Radda in Chianti (SI)
    Tel . 0577 738008 - 0577 738021
    Fax. 0577 738668

    info@relaissantacristina.com

    Coordinate GPS
    43.489195873161 N, 11.396105289459229 E

    Maggiori Informazioni
    Contact form submitted!
    We will be in touch soon.




  • Privacy

    Gentile Signore/a, Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003

    Gentile Signore/a, Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ('Codice in materia di protezione dei dati personali') prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
    Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
    Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni: I dati da Lei forniti verranno trattati con la finalità di espletare i servizi di informazioni sul sito. Il trattamento sarà effettuato con modalità informatizzate. Il conferimento di alcuni dati è obbligatorio, dato che in mancanza di questi non è possibile effettuare la richiesta di informazioni.
    La mancanza del conferimento determina quindi la mancata prosecuzione del contratto. In ogni caso Lei può scegliere se ricevere o meno messaggi di carattere informativo e/o commerciale selezionando o meno l'apposita casella nel modulo di registrazione.
    Tale scelta potrà essere modificata in qualunque momento successivo alla prima registrazione, inviandoci una mail.
    Non sarà data altra diffusione dei dati al di fuori di questo ambito.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003